Alchechengi e cioccolato

Alchechengi e cioccolato: un accostamento classico ma declinabile in molte deliziose preparazioni.

Alchechengi ricoperti di cioccolato serviti come golose praline a fine pasto, o utilizzati come preziose decorazioni su dolci e composizioni di frutta. Questi sono sicuramente gli utilizzi più tradizionali dell’alkekengi in tavola, specialmente nel periodo delle feste. Il binomio alchechengi cioccolato è sempre vincente, ecco qualche ricetta per sperimentare nuove preparazioni ed esaltare al meglio il gusto dell’alchechengi.

Alchechengi di cioccolato in spiedini, ricetta

Si tratta di una variante più insolita e ancora più golosa del tradizionale singolo alchechengi con cioccolato.

Pulire le bacche togliendo l’involucro, e infilzarle su un bastoncino da spiedino. Volendo si possono alternare ad altri piccoli pezzi di frutta più o meno delle stesse dimensioni. Una volta composti gli spiedini passiamo alla preparazione del cioccolato fuso: possiamo scegliere se ricoprirli di cioccolato al latte, fondente o bianco.

Per coprire 4 spiedini occorreranno circa 250 gr. di cioccolato, da fare sciogliere lentamente a bagnomaria. Appena il cioccolato sarà fuso basterà intingervi lo spiedino, avendo cura che venga ricoperto su tutti i lati, e poi lasciarlo raffreddare appoggiato su carta da forno finchè la copertura non risulti solidificata.

Mousse al cioccolato con salsa di alchechengi

Ingredienti per la mousse:

  • 125 gr. di cioccolato fondente, preferibilmente all’85%
  • 30 gr. di burro
  • 50 gr. di zucchero
  • 4 uova

Ingredienti per il topping:

  • 250 gr. di alchechengi
  • 125 gr. di zucchero

Per la prepazione della mousse le uova e il burro devono essere a temperatura ambiente. Sciogliere a bagnomaria il burro e il cioccolato, mescolando con un cucchiaio di legno. Mentre il composto si scioglie, incorporare lo zucchero poco alla volta, e continuare a mescolare fino ad ottenere un aspetto liscio ed omogeneo. Togliere dal fuoco e lasciare raffreddare leggermente, quindi incorporare i tuorli delle uova e mescolare. Montare gli albumi a neve ferma ed incorporali poco alla volta al composto, mescolando dall’alto verso il basso. A questo punto lasciare raffreddare la mousse in frigo per almeno due ore.

Per preparare la copertura di alchechengi:

Mettere gli alkekengi e lo zucchero in una padella, e cuocere a fuoco dolce finchè lo zucchero si è sciolto e le bacche si sono ammorbidite, mescolando di tanto in tanto. A questo punto aumentare il fuoco e fare sobbollire per 2 o 3 minuti. Spegnere il fuoco,  lasciare da parte alcune delle bacche per decorare e frullare le altre fino a ridurle ad una purea molto fine. Ricoprire la mousse con la pure di alchechengi e decorarla con le bacche intere.

Barrette di alchechengi energetiche con frutta secca e cioccolato

Ingredienti per le barrette:

  • 250 gr. di alchechengi secchi rinvenuti in acqua bollente
  • 100 gr. di datteri o fichi secchi
  • 120 gr. di mandorle
  • 120 di pistacchi. noci, o nocciole
  • 70 gr di semi di zucca o altri semi a piacere
  • 50 gr. di scaglie di cocco
  • 80 gr. di cereali a scelta
  • 50 gr. di olio di cocco

Per la copertura:

  • 160 gr. di cioccolato fondente
  • 4 cucchiai di latte di cocco
  • 2 cucchiai di sciroppo di agave o d’acero o di miele

Dopo aver lasciato rinvenire gli alchechengi, scolarli tenendo da parte l’acqua. Frullarli insieme all’olio di cocco aggiungendo poco alla volta 100 ml dell’acqua conservata. Si otterrà un composto piuttosto appiccicoso.

Aggiungere tutti gli altri ingredienti e frullare poco, per non tritare eccessivamente la frutta secca e le noci. La consistenza giusta si ottiene quando schiacciandola tra le dita l’impasto resta insieme. Versare il composto su una teglia rettangolare rivestita di carta forno e livellarlo schiacciando bene, quindi riporre in frigo a raffreddare.

Preparare la copertura: lasciare sciogliere il cioccolato a bagnomaria, quindi toglierlo dal fuoco e aggiungere il latte di cocco e lo sciroppo (o il miele). Mescolare bene, versare sopra il composto di frutta secca, e porre nuovamente in frigo per tre ore, o comunque finchè la glassa non sarà solidificata. A questo punto possiamo estrarre la mattonella di frutta secca dalla teglia e tagliarla in pezzi regolari della misura che preferiamo.

Crostata di frolla al cioccolato con marmellata di alkekengi

Ingredienti per la frolla:

  • 380 gr. di farina 00
  • 60 gr. di cacao amaro in polvere
  • 160 gr. di zucchero
  • un pizzico di sale
  • 200 gr. di burro a temperatura ambiente
  • 2 uova
  • una bustina di vanillina o un cucc.no di estratto di vaniglia

Mescolare, a mano o nel robot da cucina farina, cacao, zucchero e sale per pochi secondi. Aggiungere il burro, tagliato a piccoli pezzi, e impastare brevemente, finchè la pasta non ha un aspetto friabile e grossolano. Aggiungere le uova e la vaniglia, e continuare a impastare, sempre brevemente, fino ad ottenere un composto compatto ed elastico. Conservare la pasta per un’ora in frigo, avvolta nella pellicola.

Togliere la frolla dal frigorifero dieci minuti prima di utilizzare. Accendere il forno statico a 180 gradi, quindi procedere a stendere la pasta su una superficie leggermente infarinata. Rivestire una teglia precedentemente imburrata e infarinata con la frolla, quindi bucare il fondo un le punte di una forchetta e versare dentro la pasta la marmellata di alchechengi (qui la ricetta). Decorare la crostata con strisce ottenute dalla pasta frolla avanzata  ed infornare. Cuocere a 180 gradi per circa 40 minuti.